Ruoni 77


[2019] Santa Teresa di Gallura / Italia

La villa s’inserisce in un piano di lottizzazione che si estende su una collina panoramica in Gallura, con affaccio sull’arcipelago de La Maddalena.
L’ambiente circostante è caratterizzato dalla tipica vegetazione gallurese che si estende a perdita d’occhio fino al mare e conferisce alla villa un senso di appartenenza alla natura.

La villa è modellata inserendosi in un terreno in pendenza. Per assecondare il declivio si è reso necessario realizzare dei dislivelli sia internamente che esternamente agli edifici, movimentando la distribuzione in pianta e creando ambienti su più livelli

Il progetto parte dalla volontà di realizzare una villa che si sviluppi verso l’interno, senza precludere la panoramicità di cui il lotto gode. Quest’idea nasce dalla necessità di creare ambienti esterni con molta privacy e riparati dal vento. La piscina, il solarium, le zone svago all’aperto e l’area pranzo sono poste sul retro dell’edificio ma, attraverso le due grandi vetrate angolari del soggiorno è tuttavia possibile godere della vista panoramica sul mare anche da qui.

L’ampia tettoia angolare incornicia il fronte dell’edificio ombreggiando le vetrate. L’angolo vetrato con vista mare apre il soggiorno a nuovi orizzonti: la stanza non è più un luogo circoscritto ma si estende all’esterno in un continuo dialogo tra vegetazione e costruzione, ampliando lo spazio vivibile coperto. Una cucina esterna e un grande tavolo arricchiscono questo spazio conviviale affacciato sul mare.

Le camere da letto sono quattro di cui tre nell’edificio principale, mentre la quarta è all’interno di una dependance che affaccia sulla piscina.
La piscina e la dependance sul retro, incorniciate da una vegetazione bassa e variegata, sono poste circa un metro più in alto rispetto al resto dell’edificio permettendo di godere
anche da qui della vista sull’arcipelago.

Il terreno di proprietà non edificato è mantenuto volontariamente intatto, in modo da non alterarne le peculiarità. Il concetto d’integrazione tra l’impronta antropica e l’ambiente naturale sta alla base del concept di progetto, che mira a valorizzare la naturalità del luogo, unico nel suo genere, permettendo ai lotti adiacenti di godere della stessa panoramicità.